8 dicembre 2017 // Anticipazioni Suoni d’Inverno

Pubblicato il Pubblicato in Eventi, Eventi prossimi

Un gemellaggio capresco ha partorito la seconda edizione di un bellissimo festival.

Suoni d’Inverno – seconda edizione

8 dicembre – 13 gennaio | Bologna
14 gennaio | Cesena

Suoni d’Inverno è una rassegna di musiche e danze della tradizione del centro-sud Italia, nata nel 2017 a Bologna. Quest’anno abbiamo il piacere di collaborare con Kilombo e di proporre delle bellissime anticipazioni, prima del Festival vero e proprio che si terrà il 27 e 28 gennaio a Bologna al Mercato Sonato.

 Evento Facebook

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –
venerdì 8 dicembre 2017 @ Circolo Arci La Staffa

Montemarano

“…Mi ritrovai a Montemarano, una comunità di canzoni e cori… E che tarantella… Le donne mi presero e mi portarono a ballare… ogni occhiata nella stanza brillava sensuale di gioia.”
Alan Lomax, 1955 (da L’anno più felice della mia vita, Il Saggiatore)

Per la prima tappa di Suoni d’Inverno andremo in Irpinia, regione montana al centro della Campania, dove si trova un piccolo tesoro: Montemarano! Paese ricco di tradizioni in fermento ancora profondamente vissute dai suoi abitanti, in primo luogo quelle del Carnevale e della Tarantella, intrinseci ed indispensabili elementi della cultura, ma soprattutto dell’identità montemaranese.

h 19.30-21 stage di tarantella montemaranese con Adriano e Giuseppe DiDio
Approccio alla tarantella montemaranese, ballata in cerchio, a quattro, a due e in danza processionale tipica del Carnevale, guidata dalla figura indispensabile del Caporabballo; analisi dei movimenti e di come questi si leghino ai suoni e al ritmo; ascolto e studio dei ‘motivi’; conoscenza del contesto di ballo e dei suoi importanti elementi, funzionali alla tarantella.

h 21.30 MONTEMARANO INCONTRA BOLOGNA…E S’ABBALLA!
Tarantelle, canti, liscio ed ebbrezza direttamente da Montemarano!

Con: Giuseppe DiDio caporabballo, ciaramella; Giuseppe Benevento, fisarmonica e canto; Fabio Coscia, tamburo; Lino Picone, clarino; Adriano Di Dio, tamburo e ballo


– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –
sabato 13 gennaio 2018 @ Centro Sociale della Pace

Sardegna

h 16.30-19.30 stage di balli sardi con Gianni Mereu e Stefania Celeghin
Partendo dalla storia delle sue origini e la sua evoluzione nel tempo ci si avventura nell’analisi coreutica di alcuni balli dell’isola. Il repertorio dei balli è accessibile sia a coloro che non hanno alcuna conoscenza delle danze sarde sia a chi intenda approfondirle.

h 21-23 YULE DE SONOS
Diego Deidda, voce
Andrea Pisu, launeddas
Gianluca Carta, tamburi a cornice
Simone Pistis, chitarra

Yule de Sonos (Solstizio di Suoni) è una formazione nata nel 2014, il cui intento è quello di riunire diversi musicisti sardi, provenienti da percorsi artistici differenti, in un progetto musicale unico basato sull’incontro tra tradizione e innovazione.
Il repertorio è composto da balli sardi delle più disparate zone delle Sardegna (ballittu, campidanese, passu torrau, dillu, passu ‘e trese), inserendo l’uso dei tamburi a cornice come accompagnamento ritmico. S’intrecciano ai balli anche musiche e canti di artisti che hanno fatto la storia della musica sarda, quali Andrea Parodi e Maria Carta.

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –
domenica 14 gennaio 2018 @ Magazzino Parallelo – Cesena

Calabria

h. 16.15 – 18.45 stage di sonu a ballu
con Agata Scopelliti
Lo stile insegnato è quello legato al Sonu a Ballu della Valle del Sant’Agata (8Km da RC).
Il laboratorio si articola in:
– Presentazione teorica e pratica della danza.
– Osservazioni sulla danza in Aspromonte, il contesto storico geografico, la danza legata ai momenti di vita individuale e collettiva.
– La rota.
– La figura del Mastru i ballu.
– Gli strumenti musicali.
– Passi base e posture.
Saranno integrati al laboratorio supporti audiovisivi sulla danza, la musica e gli strumenti

h 21 FESTA A BALLU
Suonatori della Valle del Sant’Agata
La purezza originaria del Sonu a ballu e dei canti su zampogna di un’area la cui la tradizione musicale è ancora viva.
I Suonatori della Valle del Sant’Agata provengono da un area della Calabria meridionale dove la tradizione del suono e del ballo si è mantenuta viva fino ai giorni nostri. Il repertorio proposto si stacca dai classici canoni folkloristici per ricreare il clima e l’energia di una vera e propria festa a ballu. Il Sonu a ballu predomina, ma una parte molto importante è dedicata alle numerose espressioni di canto tradizionale su zampogna.

SUONATORI:
Piero Crucitti: organetto, tamburello, fischiotti
Davide Ambrogio: voce, zampogna, fischiotti
– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

Tutte le FESTE A BALLO sono ad OFFERTA LIBERA e (MOLTO) consapevole.
Per le giornate dell’8 dicembre e del 14 gennaio è richiesta la tessera ARCI.

I LUOGHI
Circolo La Staffa | vicolo Fantuzzi, 5/A – Bologna
Circolo Sociale della Pace | via del Pratello, 53 – Bologna
Magazzino Parallelo | via Genova, 70 – Cesena

INFO E PRENOTAZIONI:

8 dicembre e 13 gennaio BOLOGNA
cell. 377.3081869 – 340.5209410
mail: suonidinverno@gmail.com


14 gennaio CESENA
cell. 340.6027023
mail: danzedelsud@kilombo.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *