Maddalena Belmondò

Disperatamente autodidatta. Vivo a Pesaro dove ho lavorato presso uno studio di progettazione grafica e design pr 15 anni. Il percorso formativo con architetti ed esperti designer è stato determinante e mi ha iniziata alle metodologie di sviluppo del progetto tra cultura del prodotto ed esigenza produttiva, stili contemporanei e tradizione. Forte della passione per il disegno, mi sono avvicinata anche alla grafica e al disegno vettoriale, dopo anni passati divertendomi a realizzare ritratti e paesaggi a mano libera.

Bussola di tutti i miei pensieri è l’Arte, essa è estranea alla morale e non ha altra finalità che la Bellezza, che ritengo il paradigma più alto per umanità.
Negli anni ho intrapreso studi di canto, recitazione e percussioni, partecipando a spettacoli e manifestazioni culturali.

Poi c’è la danza, in tante forme artistiche, dall’orientale, alla persiana, contemporanea e il folclore.
Nel 2011 ho cominciato ad insegnante le danze popolari del Sud Italia. Attraverso ricerche, seminari e viaggi, ho scoperto quei codici e tradizioni, sopratutto dell’area meridionale, con lo scopo di riproporre e valorizzare quelle attività antiche della danza e della musica che gli antenati svolgevano attraverso la partecipazione straordinaria dell’intera comunità.

Obiettivo non facile, poichè vedo in questo angolo culturale dimenticato, oggi utilizzato come ansia eccessiva di divertimento dalla cultura di massa, un esercizio di attenzione costante, il tentativo di costruire un ponte tra l’audacia del desiderio e l’estremamente rigoroso, un paradosso che calza a pennello con quei passi che alzano zolle e rivelano posti incerti e straordinari.

 

Corsi

 Contatti